www.ForumViaggiare.com

Links Sponsorizzati


Torna indietro   www.ForumViaggiare.com > ForumViaggiare > Viaggi Forum Principale

Tags:

Rispondi
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione Modalità visualizzazione
  #21  
Vecchio 20-06-2006, 13.59.24
lorenzo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: karpathos


"mau" <mauriziobuscarini@tin.it> ha scritto nel messaggio
news:MPG.1f01d0213c37402989681@diesel.cu.mi.it...[color=blue]
> Grazie per l'ottimo e confortante intervento.[/color]

figurati. Karpathos è un'isola affascinante. Però va salvaguardata perchè ha
già subito numerose invasioni: Bizantini, Greci, Turchi, Italiani.
Sinceramente spero che possa non subire anche l'invasione degli Unni (leggi:
turisti all'ammasso). Ha delle perle che vanno conservate intatte: mesochori
con le sue stradine a strapiombo sul mare, quasi inaccessibile; Finiki e il
suo porticciolo con taverna di pesce fresco; Arkasa e i suoi scogli ruvidi,
la lunga carraia che la unisce alla zona sud dell'aeroporto; Lefkos e le sue
bianche spiagge di sabbia e di ciotoli fini; Diafani (il nome è già tutto)
raggiungibile dal mare più che da terra; Amoopi e le sue strade sterrate che
ti aprono un mare caraibico;menetes, aperi, othos e gli altri incredibili
paesini appoggiati sul kali limni; spoa e quell'aria da colonne d'ercole che
la circonda: paese di collina a strapiombo sul mare, dal quale parte l'unica
piccola e sterrata stradina per olympos.
Le spiagge... grandi e piccole... ospitali e inaccessibili... dalle più
famose apella e kira panaghia, dove c'è una piccola chiesetta che la domina
(nota: dalle foto sembrava facesse parte ingombrante dell'ambiente... ma dal
vero è nascosta... presenza discreta e per questo ancor più affascinante)
alle più inospitali e inaccessibili.. raggiungibili dopo molto, molto
scooter!
Per non parlare delle taverne... Orea... Sofia... Ellenikon... Esperida...
Makarone, tzatziki, taramosalada, giuvetsi, moussakà, loukomades, saganaki,
ouzo, metaxa, retsina, gyros pita, stifado... sono tutti nomi che entrano
nel cuore (e nello stomaco) dei buongustai che sanno apprezzare quello che
offre un'isola all'apparenza poco ospitale, ma molto generosa.
[color=blue]
> Se non sono indescreto in quale parte dell'isola eravate
> alloggiati ? Hotel o appartamento ?[/color]

Noi eravamo in pigadia, noleggiato scooter 100 cc (per andare in due è
meglio che il cinquantino, viste le salite)... il giorno in giro per le
spiagge poco rinomate (a parte Apella, kira panaghia e la sua chiesetta...),
la notte in giro per pigadia... cena in taverna (in italia si mangia bene,
ma a karpathos lascerei lo stomaco 360 giorni all'anno, gli altri lo riporto
qui per le lasagne) e poi a passeggio.. negozietti che in 2 settimane
abbiamo visto nel totale, ma ogni sera scoprivamo qualcosa di diverso... e
ancora molto c'è da scoprire... e vino.. tanto vino.. e tranquillità...
posso indicarti l'hotel dello scorso anno: L'hotel Iolkos...
Hotel carino, molto spartano (come tutto in Karpathos).. la pulizia è quella
che è, però dopo le prime rimostranze da parte nostra hanno cambiato un po'
registro...
(tieni conto che la prima notte l'abbiamo passata nella camera dei figli
della proprietaria causa indisponibilità di una camera, e il giorno dopo ci
ha dato forse la più bella, al terzo piano e con una vista mozzafiato).
Comunque il consiglio che posso darvi è quello di fare attenzione se c'è
aria condizionata o pale sul soffitto: il meltemi (il vento greco) è un
vento potentissimo, sposta letteralmente lo scooter mentre viaggia e piega a
terra gli alberi, e quando soffia può dare fastidio.
Basta però una notte o un giorno senza e lo rimpiangerete eternamente: la
temperatura è alta, dannatamente elevata. Però umidità zero. Si suda ma non
ci si distruggono le ossa come qui in piena pianura padana!!!
[color=blue]
> Sinceri ringraziamenti.[/color]

Di nulla: L'ultima cosa, detta a voi come a chi legge ed è interessato. Se
si cercano vacanze relax nel vero senso della parola Karpathos è ok. Se
invece si pensa alla vacanza come far tardi la notte nei locali a ballare, a
sperimentare l'italica arte del tacchinaggio di giovani nordiche (ce ne
sono, visto che è meta ambita da scandinavi, inglesi ecc ecc), a far casino
e a fare tutte le altre cose da versilia o riviera romagnola... beh..
mikonos, kos, santorini sono sicuramente più vicine all'italia... meno ore
di volo... e più eurini che vanno...
[color=blue]
> Mauri[/color]

Lorenzo


Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
  #22  
Vecchio 20-06-2006, 13.59.24
lorenzo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: karpathos


"mau" <mauriziobuscarini@tin.it> ha scritto nel messaggio
news:MPG.1f01d0213c37402989681@diesel.cu.mi.it...[color=blue]
> Grazie per l'ottimo e confortante intervento.[/color]

figurati. Karpathos è un'isola affascinante. Però va salvaguardata perchè ha
già subito numerose invasioni: Bizantini, Greci, Turchi, Italiani.
Sinceramente spero che possa non subire anche l'invasione degli Unni (leggi:
turisti all'ammasso). Ha delle perle che vanno conservate intatte: mesochori
con le sue stradine a strapiombo sul mare, quasi inaccessibile; Finiki e il
suo porticciolo con taverna di pesce fresco; Arkasa e i suoi scogli ruvidi,
la lunga carraia che la unisce alla zona sud dell'aeroporto; Lefkos e le sue
bianche spiagge di sabbia e di ciotoli fini; Diafani (il nome è già tutto)
raggiungibile dal mare più che da terra; Amoopi e le sue strade sterrate che
ti aprono un mare caraibico;menetes, aperi, othos e gli altri incredibili
paesini appoggiati sul kali limni; spoa e quell'aria da colonne d'ercole che
la circonda: paese di collina a strapiombo sul mare, dal quale parte l'unica
piccola e sterrata stradina per olympos.
Le spiagge... grandi e piccole... ospitali e inaccessibili... dalle più
famose apella e kira panaghia, dove c'è una piccola chiesetta che la domina
(nota: dalle foto sembrava facesse parte ingombrante dell'ambiente... ma dal
vero è nascosta... presenza discreta e per questo ancor più affascinante)
alle più inospitali e inaccessibili.. raggiungibili dopo molto, molto
scooter!
Per non parlare delle taverne... Orea... Sofia... Ellenikon... Esperida...
Makarone, tzatziki, taramosalada, giuvetsi, moussakà, loukomades, saganaki,
ouzo, metaxa, retsina, gyros pita, stifado... sono tutti nomi che entrano
nel cuore (e nello stomaco) dei buongustai che sanno apprezzare quello che
offre un'isola all'apparenza poco ospitale, ma molto generosa.
[color=blue]
> Se non sono indescreto in quale parte dell'isola eravate
> alloggiati ? Hotel o appartamento ?[/color]

Noi eravamo in pigadia, noleggiato scooter 100 cc (per andare in due è
meglio che il cinquantino, viste le salite)... il giorno in giro per le
spiagge poco rinomate (a parte Apella, kira panaghia e la sua chiesetta...),
la notte in giro per pigadia... cena in taverna (in italia si mangia bene,
ma a karpathos lascerei lo stomaco 360 giorni all'anno, gli altri lo riporto
qui per le lasagne) e poi a passeggio.. negozietti che in 2 settimane
abbiamo visto nel totale, ma ogni sera scoprivamo qualcosa di diverso... e
ancora molto c'è da scoprire... e vino.. tanto vino.. e tranquillità...
posso indicarti l'hotel dello scorso anno: L'hotel Iolkos...
Hotel carino, molto spartano (come tutto in Karpathos).. la pulizia è quella
che è, però dopo le prime rimostranze da parte nostra hanno cambiato un po'
registro...
(tieni conto che la prima notte l'abbiamo passata nella camera dei figli
della proprietaria causa indisponibilità di una camera, e il giorno dopo ci
ha dato forse la più bella, al terzo piano e con una vista mozzafiato).
Comunque il consiglio che posso darvi è quello di fare attenzione se c'è
aria condizionata o pale sul soffitto: il meltemi (il vento greco) è un
vento potentissimo, sposta letteralmente lo scooter mentre viaggia e piega a
terra gli alberi, e quando soffia può dare fastidio.
Basta però una notte o un giorno senza e lo rimpiangerete eternamente: la
temperatura è alta, dannatamente elevata. Però umidità zero. Si suda ma non
ci si distruggono le ossa come qui in piena pianura padana!!!
[color=blue]
> Sinceri ringraziamenti.[/color]

Di nulla: L'ultima cosa, detta a voi come a chi legge ed è interessato. Se
si cercano vacanze relax nel vero senso della parola Karpathos è ok. Se
invece si pensa alla vacanza come far tardi la notte nei locali a ballare, a
sperimentare l'italica arte del tacchinaggio di giovani nordiche (ce ne
sono, visto che è meta ambita da scandinavi, inglesi ecc ecc), a far casino
e a fare tutte le altre cose da versilia o riviera romagnola... beh..
mikonos, kos, santorini sono sicuramente più vicine all'italia... meno ore
di volo... e più eurini che vanno...
[color=blue]
> Mauri[/color]

Lorenzo


Rispondi citando Condividi su facebook
  #23  
Vecchio 20-06-2006, 16.11.34
Flavio FBuster
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: karpathos

Bellisima recenzione mi vine l'acquolina... Mi piacerebbe sapere come hai
raggiunto Karpathos dall'italia? aereo nave come???
"lorenzo" <loreluna77@infinito.it> ha scritto nel messaggio
news:4497d50f$0$9618$5fc30a8@news.tiscali.it...[color=blue]
>
> "mau" <mauriziobuscarini@tin.it> ha scritto nel messaggio
> news:MPG.1f01d0213c37402989681@diesel.cu.mi.it...[color=green]
>> Grazie per l'ottimo e confortante intervento.[/color]
>
> figurati. Karpathos è un'isola affascinante. Però va salvaguardata perchè
> ha già subito numerose invasioni: Bizantini, Greci, Turchi, Italiani.
> Sinceramente spero che possa non subire anche l'invasione degli Unni
> (leggi: turisti all'ammasso). Ha delle perle che vanno conservate intatte:
> mesochori con le sue stradine a strapiombo sul mare, quasi inaccessibile;
> Finiki e il suo porticciolo con taverna di pesce fresco; Arkasa e i suoi
> scogli ruvidi, la lunga carraia che la unisce alla zona sud
> dell'aeroporto; Lefkos e le sue bianche spiagge di sabbia e di ciotoli
> fini; Diafani (il nome è già tutto) raggiungibile dal mare più che da
> terra; Amoopi e le sue strade sterrate che ti aprono un mare
> caraibico;menetes, aperi, othos e gli altri incredibili paesini appoggiati
> sul kali limni; spoa e quell'aria da colonne d'ercole che la circonda:
> paese di collina a strapiombo sul mare, dal quale parte l'unica piccola e
> sterrata stradina per olympos.
> Le spiagge... grandi e piccole... ospitali e inaccessibili... dalle più
> famose apella e kira panaghia, dove c'è una piccola chiesetta che la
> domina (nota: dalle foto sembrava facesse parte ingombrante
> dell'ambiente... ma dal vero è nascosta... presenza discreta e per questo
> ancor più affascinante) alle più inospitali e inaccessibili..
> raggiungibili dopo molto, molto scooter!
> Per non parlare delle taverne... Orea... Sofia... Ellenikon... Esperida...
> Makarone, tzatziki, taramosalada, giuvetsi, moussakà, loukomades,
> saganaki, ouzo, metaxa, retsina, gyros pita, stifado... sono tutti nomi
> che entrano nel cuore (e nello stomaco) dei buongustai che sanno
> apprezzare quello che offre un'isola all'apparenza poco ospitale, ma molto
> generosa.
>[color=green]
>> Se non sono indescreto in quale parte dell'isola eravate
>> alloggiati ? Hotel o appartamento ?[/color]
>
> Noi eravamo in pigadia, noleggiato scooter 100 cc (per andare in due è
> meglio che il cinquantino, viste le salite)... il giorno in giro per le
> spiagge poco rinomate (a parte Apella, kira panaghia e la sua
> chiesetta...), la notte in giro per pigadia... cena in taverna (in italia
> si mangia bene, ma a karpathos lascerei lo stomaco 360 giorni all'anno,
> gli altri lo riporto qui per le lasagne) e poi a passeggio.. negozietti
> che in 2 settimane abbiamo visto nel totale, ma ogni sera scoprivamo
> qualcosa di diverso... e ancora molto c'è da scoprire... e vino.. tanto
> vino.. e tranquillità...
> posso indicarti l'hotel dello scorso anno: L'hotel Iolkos...
> Hotel carino, molto spartano (come tutto in Karpathos).. la pulizia è
> quella che è, però dopo le prime rimostranze da parte nostra hanno
> cambiato un po' registro...
> (tieni conto che la prima notte l'abbiamo passata nella camera dei figli
> della proprietaria causa indisponibilità di una camera, e il giorno dopo
> ci ha dato forse la più bella, al terzo piano e con una vista mozzafiato).
> Comunque il consiglio che posso darvi è quello di fare attenzione se c'è
> aria condizionata o pale sul soffitto: il meltemi (il vento greco) è un
> vento potentissimo, sposta letteralmente lo scooter mentre viaggia e piega
> a terra gli alberi, e quando soffia può dare fastidio.
> Basta però una notte o un giorno senza e lo rimpiangerete eternamente: la
> temperatura è alta, dannatamente elevata. Però umidità zero. Si suda ma
> non ci si distruggono le ossa come qui in piena pianura padana!!!
>[color=green]
>> Sinceri ringraziamenti.[/color]
>
> Di nulla: L'ultima cosa, detta a voi come a chi legge ed è interessato. Se
> si cercano vacanze relax nel vero senso della parola Karpathos è ok. Se
> invece si pensa alla vacanza come far tardi la notte nei locali a ballare,
> a sperimentare l'italica arte del tacchinaggio di giovani nordiche (ce ne
> sono, visto che è meta ambita da scandinavi, inglesi ecc ecc), a far
> casino e a fare tutte le altre cose da versilia o riviera romagnola...
> beh.. mikonos, kos, santorini sono sicuramente più vicine all'italia...
> meno ore di volo... e più eurini che vanno...
>[color=green]
>> Mauri[/color]
>
> Lorenzo
>[/color]


Rispondi citando Condividi su facebook
  #24  
Vecchio 20-06-2006, 16.11.34
Flavio FBuster
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: karpathos

Bellisima recenzione mi vine l'acquolina... Mi piacerebbe sapere come hai
raggiunto Karpathos dall'italia? aereo nave come???
"lorenzo" <loreluna77@infinito.it> ha scritto nel messaggio
news:4497d50f$0$9618$5fc30a8@news.tiscali.it...[color=blue]
>
> "mau" <mauriziobuscarini@tin.it> ha scritto nel messaggio
> news:MPG.1f01d0213c37402989681@diesel.cu.mi.it...[color=green]
>> Grazie per l'ottimo e confortante intervento.[/color]
>
> figurati. Karpathos è un'isola affascinante. Però va salvaguardata perchè
> ha già subito numerose invasioni: Bizantini, Greci, Turchi, Italiani.
> Sinceramente spero che possa non subire anche l'invasione degli Unni
> (leggi: turisti all'ammasso). Ha delle perle che vanno conservate intatte:
> mesochori con le sue stradine a strapiombo sul mare, quasi inaccessibile;
> Finiki e il suo porticciolo con taverna di pesce fresco; Arkasa e i suoi
> scogli ruvidi, la lunga carraia che la unisce alla zona sud
> dell'aeroporto; Lefkos e le sue bianche spiagge di sabbia e di ciotoli
> fini; Diafani (il nome è già tutto) raggiungibile dal mare più che da
> terra; Amoopi e le sue strade sterrate che ti aprono un mare
> caraibico;menetes, aperi, othos e gli altri incredibili paesini appoggiati
> sul kali limni; spoa e quell'aria da colonne d'ercole che la circonda:
> paese di collina a strapiombo sul mare, dal quale parte l'unica piccola e
> sterrata stradina per olympos.
> Le spiagge... grandi e piccole... ospitali e inaccessibili... dalle più
> famose apella e kira panaghia, dove c'è una piccola chiesetta che la
> domina (nota: dalle foto sembrava facesse parte ingombrante
> dell'ambiente... ma dal vero è nascosta... presenza discreta e per questo
> ancor più affascinante) alle più inospitali e inaccessibili..
> raggiungibili dopo molto, molto scooter!
> Per non parlare delle taverne... Orea... Sofia... Ellenikon... Esperida...
> Makarone, tzatziki, taramosalada, giuvetsi, moussakà, loukomades,
> saganaki, ouzo, metaxa, retsina, gyros pita, stifado... sono tutti nomi
> che entrano nel cuore (e nello stomaco) dei buongustai che sanno
> apprezzare quello che offre un'isola all'apparenza poco ospitale, ma molto
> generosa.
>[color=green]
>> Se non sono indescreto in quale parte dell'isola eravate
>> alloggiati ? Hotel o appartamento ?[/color]
>
> Noi eravamo in pigadia, noleggiato scooter 100 cc (per andare in due è
> meglio che il cinquantino, viste le salite)... il giorno in giro per le
> spiagge poco rinomate (a parte Apella, kira panaghia e la sua
> chiesetta...), la notte in giro per pigadia... cena in taverna (in italia
> si mangia bene, ma a karpathos lascerei lo stomaco 360 giorni all'anno,
> gli altri lo riporto qui per le lasagne) e poi a passeggio.. negozietti
> che in 2 settimane abbiamo visto nel totale, ma ogni sera scoprivamo
> qualcosa di diverso... e ancora molto c'è da scoprire... e vino.. tanto
> vino.. e tranquillità...
> posso indicarti l'hotel dello scorso anno: L'hotel Iolkos...
> Hotel carino, molto spartano (come tutto in Karpathos).. la pulizia è
> quella che è, però dopo le prime rimostranze da parte nostra hanno
> cambiato un po' registro...
> (tieni conto che la prima notte l'abbiamo passata nella camera dei figli
> della proprietaria causa indisponibilità di una camera, e il giorno dopo
> ci ha dato forse la più bella, al terzo piano e con una vista mozzafiato).
> Comunque il consiglio che posso darvi è quello di fare attenzione se c'è
> aria condizionata o pale sul soffitto: il meltemi (il vento greco) è un
> vento potentissimo, sposta letteralmente lo scooter mentre viaggia e piega
> a terra gli alberi, e quando soffia può dare fastidio.
> Basta però una notte o un giorno senza e lo rimpiangerete eternamente: la
> temperatura è alta, dannatamente elevata. Però umidità zero. Si suda ma
> non ci si distruggono le ossa come qui in piena pianura padana!!!
>[color=green]
>> Sinceri ringraziamenti.[/color]
>
> Di nulla: L'ultima cosa, detta a voi come a chi legge ed è interessato. Se
> si cercano vacanze relax nel vero senso della parola Karpathos è ok. Se
> invece si pensa alla vacanza come far tardi la notte nei locali a ballare,
> a sperimentare l'italica arte del tacchinaggio di giovani nordiche (ce ne
> sono, visto che è meta ambita da scandinavi, inglesi ecc ecc), a far
> casino e a fare tutte le altre cose da versilia o riviera romagnola...
> beh.. mikonos, kos, santorini sono sicuramente più vicine all'italia...
> meno ore di volo... e più eurini che vanno...
>[color=green]
>> Mauri[/color]
>
> Lorenzo
>[/color]


Rispondi citando Condividi su facebook
  #25  
Vecchio 20-06-2006, 16.11.34
Flavio FBuster
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: karpathos

Bellisima recenzione mi vine l'acquolina... Mi piacerebbe sapere come hai
raggiunto Karpathos dall'italia? aereo nave come???
"lorenzo" <loreluna77@infinito.it> ha scritto nel messaggio
news:4497d50f$0$9618$5fc30a8@news.tiscali.it...[color=blue]
>
> "mau" <mauriziobuscarini@tin.it> ha scritto nel messaggio
> news:MPG.1f01d0213c37402989681@diesel.cu.mi.it...[color=green]
>> Grazie per l'ottimo e confortante intervento.[/color]
>
> figurati. Karpathos è un'isola affascinante. Però va salvaguardata perchè
> ha già subito numerose invasioni: Bizantini, Greci, Turchi, Italiani.
> Sinceramente spero che possa non subire anche l'invasione degli Unni
> (leggi: turisti all'ammasso). Ha delle perle che vanno conservate intatte:
> mesochori con le sue stradine a strapiombo sul mare, quasi inaccessibile;
> Finiki e il suo porticciolo con taverna di pesce fresco; Arkasa e i suoi
> scogli ruvidi, la lunga carraia che la unisce alla zona sud
> dell'aeroporto; Lefkos e le sue bianche spiagge di sabbia e di ciotoli
> fini; Diafani (il nome è già tutto) raggiungibile dal mare più che da
> terra; Amoopi e le sue strade sterrate che ti aprono un mare
> caraibico;menetes, aperi, othos e gli altri incredibili paesini appoggiati
> sul kali limni; spoa e quell'aria da colonne d'ercole che la circonda:
> paese di collina a strapiombo sul mare, dal quale parte l'unica piccola e
> sterrata stradina per olympos.
> Le spiagge... grandi e piccole... ospitali e inaccessibili... dalle più
> famose apella e kira panaghia, dove c'è una piccola chiesetta che la
> domina (nota: dalle foto sembrava facesse parte ingombrante
> dell'ambiente... ma dal vero è nascosta... presenza discreta e per questo
> ancor più affascinante) alle più inospitali e inaccessibili..
> raggiungibili dopo molto, molto scooter!
> Per non parlare delle taverne... Orea... Sofia... Ellenikon... Esperida...
> Makarone, tzatziki, taramosalada, giuvetsi, moussakà, loukomades,
> saganaki, ouzo, metaxa, retsina, gyros pita, stifado... sono tutti nomi
> che entrano nel cuore (e nello stomaco) dei buongustai che sanno
> apprezzare quello che offre un'isola all'apparenza poco ospitale, ma molto
> generosa.
>[color=green]
>> Se non sono indescreto in quale parte dell'isola eravate
>> alloggiati ? Hotel o appartamento ?[/color]
>
> Noi eravamo in pigadia, noleggiato scooter 100 cc (per andare in due è
> meglio che il cinquantino, viste le salite)... il giorno in giro per le
> spiagge poco rinomate (a parte Apella, kira panaghia e la sua
> chiesetta...), la notte in giro per pigadia... cena in taverna (in italia
> si mangia bene, ma a karpathos lascerei lo stomaco 360 giorni all'anno,
> gli altri lo riporto qui per le lasagne) e poi a passeggio.. negozietti
> che in 2 settimane abbiamo visto nel totale, ma ogni sera scoprivamo
> qualcosa di diverso... e ancora molto c'è da scoprire... e vino.. tanto
> vino.. e tranquillità...
> posso indicarti l'hotel dello scorso anno: L'hotel Iolkos...
> Hotel carino, molto spartano (come tutto in Karpathos).. la pulizia è
> quella che è, però dopo le prime rimostranze da parte nostra hanno
> cambiato un po' registro...
> (tieni conto che la prima notte l'abbiamo passata nella camera dei figli
> della proprietaria causa indisponibilità di una camera, e il giorno dopo
> ci ha dato forse la più bella, al terzo piano e con una vista mozzafiato).
> Comunque il consiglio che posso darvi è quello di fare attenzione se c'è
> aria condizionata o pale sul soffitto: il meltemi (il vento greco) è un
> vento potentissimo, sposta letteralmente lo scooter mentre viaggia e piega
> a terra gli alberi, e quando soffia può dare fastidio.
> Basta però una notte o un giorno senza e lo rimpiangerete eternamente: la
> temperatura è alta, dannatamente elevata. Però umidità zero. Si suda ma
> non ci si distruggono le ossa come qui in piena pianura padana!!!
>[color=green]
>> Sinceri ringraziamenti.[/color]
>
> Di nulla: L'ultima cosa, detta a voi come a chi legge ed è interessato. Se
> si cercano vacanze relax nel vero senso della parola Karpathos è ok. Se
> invece si pensa alla vacanza come far tardi la notte nei locali a ballare,
> a sperimentare l'italica arte del tacchinaggio di giovani nordiche (ce ne
> sono, visto che è meta ambita da scandinavi, inglesi ecc ecc), a far
> casino e a fare tutte le altre cose da versilia o riviera romagnola...
> beh.. mikonos, kos, santorini sono sicuramente più vicine all'italia...
> meno ore di volo... e più eurini che vanno...
>[color=green]
>> Mauri[/color]
>
> Lorenzo
>[/color]


Rispondi citando Condividi su facebook
  #26  
Vecchio 20-06-2006, 16.11.34
Flavio FBuster
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: karpathos

Bellisima recenzione mi vine l'acquolina... Mi piacerebbe sapere come hai
raggiunto Karpathos dall'italia? aereo nave come???
"lorenzo" <loreluna77@infinito.it> ha scritto nel messaggio
news:4497d50f$0$9618$5fc30a8@news.tiscali.it...[color=blue]
>
> "mau" <mauriziobuscarini@tin.it> ha scritto nel messaggio
> news:MPG.1f01d0213c37402989681@diesel.cu.mi.it...[color=green]
>> Grazie per l'ottimo e confortante intervento.[/color]
>
> figurati. Karpathos è un'isola affascinante. Però va salvaguardata perchè
> ha già subito numerose invasioni: Bizantini, Greci, Turchi, Italiani.
> Sinceramente spero che possa non subire anche l'invasione degli Unni
> (leggi: turisti all'ammasso). Ha delle perle che vanno conservate intatte:
> mesochori con le sue stradine a strapiombo sul mare, quasi inaccessibile;
> Finiki e il suo porticciolo con taverna di pesce fresco; Arkasa e i suoi
> scogli ruvidi, la lunga carraia che la unisce alla zona sud
> dell'aeroporto; Lefkos e le sue bianche spiagge di sabbia e di ciotoli
> fini; Diafani (il nome è già tutto) raggiungibile dal mare più che da
> terra; Amoopi e le sue strade sterrate che ti aprono un mare
> caraibico;menetes, aperi, othos e gli altri incredibili paesini appoggiati
> sul kali limni; spoa e quell'aria da colonne d'ercole che la circonda:
> paese di collina a strapiombo sul mare, dal quale parte l'unica piccola e
> sterrata stradina per olympos.
> Le spiagge... grandi e piccole... ospitali e inaccessibili... dalle più
> famose apella e kira panaghia, dove c'è una piccola chiesetta che la
> domina (nota: dalle foto sembrava facesse parte ingombrante
> dell'ambiente... ma dal vero è nascosta... presenza discreta e per questo
> ancor più affascinante) alle più inospitali e inaccessibili..
> raggiungibili dopo molto, molto scooter!
> Per non parlare delle taverne... Orea... Sofia... Ellenikon... Esperida...
> Makarone, tzatziki, taramosalada, giuvetsi, moussakà, loukomades,
> saganaki, ouzo, metaxa, retsina, gyros pita, stifado... sono tutti nomi
> che entrano nel cuore (e nello stomaco) dei buongustai che sanno
> apprezzare quello che offre un'isola all'apparenza poco ospitale, ma molto
> generosa.
>[color=green]
>> Se non sono indescreto in quale parte dell'isola eravate
>> alloggiati ? Hotel o appartamento ?[/color]
>
> Noi eravamo in pigadia, noleggiato scooter 100 cc (per andare in due è
> meglio che il cinquantino, viste le salite)... il giorno in giro per le
> spiagge poco rinomate (a parte Apella, kira panaghia e la sua
> chiesetta...), la notte in giro per pigadia... cena in taverna (in italia
> si mangia bene, ma a karpathos lascerei lo stomaco 360 giorni all'anno,
> gli altri lo riporto qui per le lasagne) e poi a passeggio.. negozietti
> che in 2 settimane abbiamo visto nel totale, ma ogni sera scoprivamo
> qualcosa di diverso... e ancora molto c'è da scoprire... e vino.. tanto
> vino.. e tranquillità...
> posso indicarti l'hotel dello scorso anno: L'hotel Iolkos...
> Hotel carino, molto spartano (come tutto in Karpathos).. la pulizia è
> quella che è, però dopo le prime rimostranze da parte nostra hanno
> cambiato un po' registro...
> (tieni conto che la prima notte l'abbiamo passata nella camera dei figli
> della proprietaria causa indisponibilità di una camera, e il giorno dopo
> ci ha dato forse la più bella, al terzo piano e con una vista mozzafiato).
> Comunque il consiglio che posso darvi è quello di fare attenzione se c'è
> aria condizionata o pale sul soffitto: il meltemi (il vento greco) è un
> vento potentissimo, sposta letteralmente lo scooter mentre viaggia e piega
> a terra gli alberi, e quando soffia può dare fastidio.
> Basta però una notte o un giorno senza e lo rimpiangerete eternamente: la
> temperatura è alta, dannatamente elevata. Però umidità zero. Si suda ma
> non ci si distruggono le ossa come qui in piena pianura padana!!!
>[color=green]
>> Sinceri ringraziamenti.[/color]
>
> Di nulla: L'ultima cosa, detta a voi come a chi legge ed è interessato. Se
> si cercano vacanze relax nel vero senso della parola Karpathos è ok. Se
> invece si pensa alla vacanza come far tardi la notte nei locali a ballare,
> a sperimentare l'italica arte del tacchinaggio di giovani nordiche (ce ne
> sono, visto che è meta ambita da scandinavi, inglesi ecc ecc), a far
> casino e a fare tutte le altre cose da versilia o riviera romagnola...
> beh.. mikonos, kos, santorini sono sicuramente più vicine all'italia...
> meno ore di volo... e più eurini che vanno...
>[color=green]
>> Mauri[/color]
>
> Lorenzo
>[/color]


Rispondi citando Condividi su facebook
  #27  
Vecchio 20-06-2006, 16.11.34
Flavio FBuster
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: karpathos

Bellisima recenzione mi vine l'acquolina... Mi piacerebbe sapere come hai
raggiunto Karpathos dall'italia? aereo nave come???
"lorenzo" <loreluna77@infinito.it> ha scritto nel messaggio
news:4497d50f$0$9618$5fc30a8@news.tiscali.it...[color=blue]
>
> "mau" <mauriziobuscarini@tin.it> ha scritto nel messaggio
> news:MPG.1f01d0213c37402989681@diesel.cu.mi.it...[color=green]
>> Grazie per l'ottimo e confortante intervento.[/color]
>
> figurati. Karpathos è un'isola affascinante. Però va salvaguardata perchè
> ha già subito numerose invasioni: Bizantini, Greci, Turchi, Italiani.
> Sinceramente spero che possa non subire anche l'invasione degli Unni
> (leggi: turisti all'ammasso). Ha delle perle che vanno conservate intatte:
> mesochori con le sue stradine a strapiombo sul mare, quasi inaccessibile;
> Finiki e il suo porticciolo con taverna di pesce fresco; Arkasa e i suoi
> scogli ruvidi, la lunga carraia che la unisce alla zona sud
> dell'aeroporto; Lefkos e le sue bianche spiagge di sabbia e di ciotoli
> fini; Diafani (il nome è già tutto) raggiungibile dal mare più che da
> terra; Amoopi e le sue strade sterrate che ti aprono un mare
> caraibico;menetes, aperi, othos e gli altri incredibili paesini appoggiati
> sul kali limni; spoa e quell'aria da colonne d'ercole che la circonda:
> paese di collina a strapiombo sul mare, dal quale parte l'unica piccola e
> sterrata stradina per olympos.
> Le spiagge... grandi e piccole... ospitali e inaccessibili... dalle più
> famose apella e kira panaghia, dove c'è una piccola chiesetta che la
> domina (nota: dalle foto sembrava facesse parte ingombrante
> dell'ambiente... ma dal vero è nascosta... presenza discreta e per questo
> ancor più affascinante) alle più inospitali e inaccessibili..
> raggiungibili dopo molto, molto scooter!
> Per non parlare delle taverne... Orea... Sofia... Ellenikon... Esperida...
> Makarone, tzatziki, taramosalada, giuvetsi, moussakà, loukomades,
> saganaki, ouzo, metaxa, retsina, gyros pita, stifado... sono tutti nomi
> che entrano nel cuore (e nello stomaco) dei buongustai che sanno
> apprezzare quello che offre un'isola all'apparenza poco ospitale, ma molto
> generosa.
>[color=green]
>> Se non sono indescreto in quale parte dell'isola eravate
>> alloggiati ? Hotel o appartamento ?[/color]
>
> Noi eravamo in pigadia, noleggiato scooter 100 cc (per andare in due è
> meglio che il cinquantino, viste le salite)... il giorno in giro per le
> spiagge poco rinomate (a parte Apella, kira panaghia e la sua
> chiesetta...), la notte in giro per pigadia... cena in taverna (in italia
> si mangia bene, ma a karpathos lascerei lo stomaco 360 giorni all'anno,
> gli altri lo riporto qui per le lasagne) e poi a passeggio.. negozietti
> che in 2 settimane abbiamo visto nel totale, ma ogni sera scoprivamo
> qualcosa di diverso... e ancora molto c'è da scoprire... e vino.. tanto
> vino.. e tranquillità...
> posso indicarti l'hotel dello scorso anno: L'hotel Iolkos...
> Hotel carino, molto spartano (come tutto in Karpathos).. la pulizia è
> quella che è, però dopo le prime rimostranze da parte nostra hanno
> cambiato un po' registro...
> (tieni conto che la prima notte l'abbiamo passata nella camera dei figli
> della proprietaria causa indisponibilità di una camera, e il giorno dopo
> ci ha dato forse la più bella, al terzo piano e con una vista mozzafiato).
> Comunque il consiglio che posso darvi è quello di fare attenzione se c'è
> aria condizionata o pale sul soffitto: il meltemi (il vento greco) è un
> vento potentissimo, sposta letteralmente lo scooter mentre viaggia e piega
> a terra gli alberi, e quando soffia può dare fastidio.
> Basta però una notte o un giorno senza e lo rimpiangerete eternamente: la
> temperatura è alta, dannatamente elevata. Però umidità zero. Si suda ma
> non ci si distruggono le ossa come qui in piena pianura padana!!!
>[color=green]
>> Sinceri ringraziamenti.[/color]
>
> Di nulla: L'ultima cosa, detta a voi come a chi legge ed è interessato. Se
> si cercano vacanze relax nel vero senso della parola Karpathos è ok. Se
> invece si pensa alla vacanza come far tardi la notte nei locali a ballare,
> a sperimentare l'italica arte del tacchinaggio di giovani nordiche (ce ne
> sono, visto che è meta ambita da scandinavi, inglesi ecc ecc), a far
> casino e a fare tutte le altre cose da versilia o riviera romagnola...
> beh.. mikonos, kos, santorini sono sicuramente più vicine all'italia...
> meno ore di volo... e più eurini che vanno...
>[color=green]
>> Mauri[/color]
>
> Lorenzo
>[/color]


Rispondi citando Condividi su facebook
  #28  
Vecchio 20-06-2006, 16.11.34
Flavio FBuster
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: karpathos

Bellisima recenzione mi vine l'acquolina... Mi piacerebbe sapere come hai
raggiunto Karpathos dall'italia? aereo nave come???
"lorenzo" <loreluna77@infinito.it> ha scritto nel messaggio
news:4497d50f$0$9618$5fc30a8@news.tiscali.it...[color=blue]
>
> "mau" <mauriziobuscarini@tin.it> ha scritto nel messaggio
> news:MPG.1f01d0213c37402989681@diesel.cu.mi.it...[color=green]
>> Grazie per l'ottimo e confortante intervento.[/color]
>
> figurati. Karpathos è un'isola affascinante. Però va salvaguardata perchè
> ha già subito numerose invasioni: Bizantini, Greci, Turchi, Italiani.
> Sinceramente spero che possa non subire anche l'invasione degli Unni
> (leggi: turisti all'ammasso). Ha delle perle che vanno conservate intatte:
> mesochori con le sue stradine a strapiombo sul mare, quasi inaccessibile;
> Finiki e il suo porticciolo con taverna di pesce fresco; Arkasa e i suoi
> scogli ruvidi, la lunga carraia che la unisce alla zona sud
> dell'aeroporto; Lefkos e le sue bianche spiagge di sabbia e di ciotoli
> fini; Diafani (il nome è già tutto) raggiungibile dal mare più che da
> terra; Amoopi e le sue strade sterrate che ti aprono un mare
> caraibico;menetes, aperi, othos e gli altri incredibili paesini appoggiati
> sul kali limni; spoa e quell'aria da colonne d'ercole che la circonda:
> paese di collina a strapiombo sul mare, dal quale parte l'unica piccola e
> sterrata stradina per olympos.
> Le spiagge... grandi e piccole... ospitali e inaccessibili... dalle più
> famose apella e kira panaghia, dove c'è una piccola chiesetta che la
> domina (nota: dalle foto sembrava facesse parte ingombrante
> dell'ambiente... ma dal vero è nascosta... presenza discreta e per questo
> ancor più affascinante) alle più inospitali e inaccessibili..
> raggiungibili dopo molto, molto scooter!
> Per non parlare delle taverne... Orea... Sofia... Ellenikon... Esperida...
> Makarone, tzatziki, taramosalada, giuvetsi, moussakà, loukomades,
> saganaki, ouzo, metaxa, retsina, gyros pita, stifado... sono tutti nomi
> che entrano nel cuore (e nello stomaco) dei buongustai che sanno
> apprezzare quello che offre un'isola all'apparenza poco ospitale, ma molto
> generosa.
>[color=green]
>> Se non sono indescreto in quale parte dell'isola eravate
>> alloggiati ? Hotel o appartamento ?[/color]
>
> Noi eravamo in pigadia, noleggiato scooter 100 cc (per andare in due è
> meglio che il cinquantino, viste le salite)... il giorno in giro per le
> spiagge poco rinomate (a parte Apella, kira panaghia e la sua
> chiesetta...), la notte in giro per pigadia... cena in taverna (in italia
> si mangia bene, ma a karpathos lascerei lo stomaco 360 giorni all'anno,
> gli altri lo riporto qui per le lasagne) e poi a passeggio.. negozietti
> che in 2 settimane abbiamo visto nel totale, ma ogni sera scoprivamo
> qualcosa di diverso... e ancora molto c'è da scoprire... e vino.. tanto
> vino.. e tranquillità...
> posso indicarti l'hotel dello scorso anno: L'hotel Iolkos...
> Hotel carino, molto spartano (come tutto in Karpathos).. la pulizia è
> quella che è, però dopo le prime rimostranze da parte nostra hanno
> cambiato un po' registro...
> (tieni conto che la prima notte l'abbiamo passata nella camera dei figli
> della proprietaria causa indisponibilità di una camera, e il giorno dopo
> ci ha dato forse la più bella, al terzo piano e con una vista mozzafiato).
> Comunque il consiglio che posso darvi è quello di fare attenzione se c'è
> aria condizionata o pale sul soffitto: il meltemi (il vento greco) è un
> vento potentissimo, sposta letteralmente lo scooter mentre viaggia e piega
> a terra gli alberi, e quando soffia può dare fastidio.
> Basta però una notte o un giorno senza e lo rimpiangerete eternamente: la
> temperatura è alta, dannatamente elevata. Però umidità zero. Si suda ma
> non ci si distruggono le ossa come qui in piena pianura padana!!!
>[color=green]
>> Sinceri ringraziamenti.[/color]
>
> Di nulla: L'ultima cosa, detta a voi come a chi legge ed è interessato. Se
> si cercano vacanze relax nel vero senso della parola Karpathos è ok. Se
> invece si pensa alla vacanza come far tardi la notte nei locali a ballare,
> a sperimentare l'italica arte del tacchinaggio di giovani nordiche (ce ne
> sono, visto che è meta ambita da scandinavi, inglesi ecc ecc), a far
> casino e a fare tutte le altre cose da versilia o riviera romagnola...
> beh.. mikonos, kos, santorini sono sicuramente più vicine all'italia...
> meno ore di volo... e più eurini che vanno...
>[color=green]
>> Mauri[/color]
>
> Lorenzo
>[/color]


Rispondi citando Condividi su facebook
  #29  
Vecchio 20-06-2006, 16.11.34
Flavio FBuster
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: karpathos

Bellisima recenzione mi vine l'acquolina... Mi piacerebbe sapere come hai
raggiunto Karpathos dall'italia? aereo nave come???
"lorenzo" <loreluna77@infinito.it> ha scritto nel messaggio
news:4497d50f$0$9618$5fc30a8@news.tiscali.it...[color=blue]
>
> "mau" <mauriziobuscarini@tin.it> ha scritto nel messaggio
> news:MPG.1f01d0213c37402989681@diesel.cu.mi.it...[color=green]
>> Grazie per l'ottimo e confortante intervento.[/color]
>
> figurati. Karpathos è un'isola affascinante. Però va salvaguardata perchè
> ha già subito numerose invasioni: Bizantini, Greci, Turchi, Italiani.
> Sinceramente spero che possa non subire anche l'invasione degli Unni
> (leggi: turisti all'ammasso). Ha delle perle che vanno conservate intatte:
> mesochori con le sue stradine a strapiombo sul mare, quasi inaccessibile;
> Finiki e il suo porticciolo con taverna di pesce fresco; Arkasa e i suoi
> scogli ruvidi, la lunga carraia che la unisce alla zona sud
> dell'aeroporto; Lefkos e le sue bianche spiagge di sabbia e di ciotoli
> fini; Diafani (il nome è già tutto) raggiungibile dal mare più che da
> terra; Amoopi e le sue strade sterrate che ti aprono un mare
> caraibico;menetes, aperi, othos e gli altri incredibili paesini appoggiati
> sul kali limni; spoa e quell'aria da colonne d'ercole che la circonda:
> paese di collina a strapiombo sul mare, dal quale parte l'unica piccola e
> sterrata stradina per olympos.
> Le spiagge... grandi e piccole... ospitali e inaccessibili... dalle più
> famose apella e kira panaghia, dove c'è una piccola chiesetta che la
> domina (nota: dalle foto sembrava facesse parte ingombrante
> dell'ambiente... ma dal vero è nascosta... presenza discreta e per questo
> ancor più affascinante) alle più inospitali e inaccessibili..
> raggiungibili dopo molto, molto scooter!
> Per non parlare delle taverne... Orea... Sofia... Ellenikon... Esperida...
> Makarone, tzatziki, taramosalada, giuvetsi, moussakà, loukomades,
> saganaki, ouzo, metaxa, retsina, gyros pita, stifado... sono tutti nomi
> che entrano nel cuore (e nello stomaco) dei buongustai che sanno
> apprezzare quello che offre un'isola all'apparenza poco ospitale, ma molto
> generosa.
>[color=green]
>> Se non sono indescreto in quale parte dell'isola eravate
>> alloggiati ? Hotel o appartamento ?[/color]
>
> Noi eravamo in pigadia, noleggiato scooter 100 cc (per andare in due è
> meglio che il cinquantino, viste le salite)... il giorno in giro per le
> spiagge poco rinomate (a parte Apella, kira panaghia e la sua
> chiesetta...), la notte in giro per pigadia... cena in taverna (in italia
> si mangia bene, ma a karpathos lascerei lo stomaco 360 giorni all'anno,
> gli altri lo riporto qui per le lasagne) e poi a passeggio.. negozietti
> che in 2 settimane abbiamo visto nel totale, ma ogni sera scoprivamo
> qualcosa di diverso... e ancora molto c'è da scoprire... e vino.. tanto
> vino.. e tranquillità...
> posso indicarti l'hotel dello scorso anno: L'hotel Iolkos...
> Hotel carino, molto spartano (come tutto in Karpathos).. la pulizia è
> quella che è, però dopo le prime rimostranze da parte nostra hanno
> cambiato un po' registro...
> (tieni conto che la prima notte l'abbiamo passata nella camera dei figli
> della proprietaria causa indisponibilità di una camera, e il giorno dopo
> ci ha dato forse la più bella, al terzo piano e con una vista mozzafiato).
> Comunque il consiglio che posso darvi è quello di fare attenzione se c'è
> aria condizionata o pale sul soffitto: il meltemi (il vento greco) è un
> vento potentissimo, sposta letteralmente lo scooter mentre viaggia e piega
> a terra gli alberi, e quando soffia può dare fastidio.
> Basta però una notte o un giorno senza e lo rimpiangerete eternamente: la
> temperatura è alta, dannatamente elevata. Però umidità zero. Si suda ma
> non ci si distruggono le ossa come qui in piena pianura padana!!!
>[color=green]
>> Sinceri ringraziamenti.[/color]
>
> Di nulla: L'ultima cosa, detta a voi come a chi legge ed è interessato. Se
> si cercano vacanze relax nel vero senso della parola Karpathos è ok. Se
> invece si pensa alla vacanza come far tardi la notte nei locali a ballare,
> a sperimentare l'italica arte del tacchinaggio di giovani nordiche (ce ne
> sono, visto che è meta ambita da scandinavi, inglesi ecc ecc), a far
> casino e a fare tutte le altre cose da versilia o riviera romagnola...
> beh.. mikonos, kos, santorini sono sicuramente più vicine all'italia...
> meno ore di volo... e più eurini che vanno...
>[color=green]
>> Mauri[/color]
>
> Lorenzo
>[/color]


Rispondi citando Condividi su facebook
  #30  
Vecchio 20-06-2006, 16.23.07
lorenzo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: karpathos


"Flavio FBuster" <FlavioFuselli@tiscali.it> ha scritto nel messaggio
news:4497f406$0$9614$5fc30a8@news.tiscali.it...[color=blue]
> Bellisima recenzione mi vine l'acquolina... Mi piacerebbe sapere come hai
> raggiunto Karpathos dall'italia? aereo nave come???[/color]

volo montichiari-karpathos diretto. scalo tecnico a limnos.
l'andata ok, il ritorno ritardo di circa 5 ore e passa.


Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
Rispondi


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Disattivato
Le faccine sono Disattivato
Il codice [IMG] è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 02.23.01.


www.ForumViaggiare.com
Ad Management by RedTyger