www.ForumViaggiare.com

Links Sponsorizzati


Torna indietro   www.ForumViaggiare.com > ForumViaggiare > Viaggiare in Barca

Tags:

Rispondi
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione ModalitÓ visualizzazione
  #21  
Vecchio 01-06-2007, 18.57.01
Tonno Nostromo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Scariche elettrostatiche in barca


"FelucaNera" <aa@aa.it> ha scritto nel messaggio
news:aAX7i.26030$U01.285443@twister1.libero.it...
> Avete presente i peggiori racconti dei preludi ai temporali? Aria
> "elettrica", scariche elettrostatiche ovunque e dopo 5' il finimondo?

urrca

> Bene, Ŕ quello che ci Ŕ successo Domenica scorsa in barca sul Garda, con
> la differenza che a bordo avevamo un enorme parafulmine in alluminio....
> Tutte le superfici metalliche (albero, boma, candelabri, giardinetto,
> sartie, etc..) e poi anche le parti in vertoresina (!!) erano cariche, e
> ti davano la scossa. Toccando il boma ho preso una "tega" che me la
> ricordo, ho visto la scintilla!!

doppia urrca!!

> Fortunatamente erano le 16.30 ed eravamo sulla via del ritorno. Subito gi¨
> le vele: operazione non facile, erano cariche anche loro. Dai gas, fai
> andare gli altri sottocoperta (Gabbia di Faraday), fai chiamare col
> cellulare il noleggiatore per avvisarlo del problema torna in fretta e
> prega che non venga gi¨ il Diluvio...
>
> Nel frattempo le pensi tutte... accendendo il fuoribordo e levandomi
> velocemente dalle ***** Ŕ meglio o l'energia elettrostatica generata mi
> aumenta la probabilitÓ di fare la fine del pollo arrosto? Faccio una messa
> a terra (acqua) girando la catena dell'ancora sulle draglie o sto distante
> dalle superfici metalliche e spero che sul First 21.7 ci sia la messa a
> terra?
> Boh... dilemma da banchina, io intanto prego e ringrazio perchŔ mi rendo
> conto che fare una chiamata col cellulare Ŕ stata una ******...

I fulmini sono composti da scariche dirette, ed indirette; le indirette sono
le + bastarde, xkŔ NON le vedi e non le senti, x˛ possono arrivare anche a
migliaia mi volt.
Mi Ŕ capitata una volta sola, e l'unica cosa che ho fatto Ŕ far calare
l'ancora con motore avanti piano, poca remora e con la catena dell'ancora di
rispetto cercare di portare tutte le parti metalliche allo stesso potenziale
con il mezzo marinaio.
Sotto coperta sarebbe una gabbia di faraday se tu avessi avuto uno scafo in
alluminio o una gabbia metallica a proteggerti, ma qua.... Anzi, draglie e
candelieri fanno proprio l'opposto!!!
Azz, quando ti capita Ŕ un bel casino, non la consiglio a nessuno!
Infatti mi son chiesto: ma quel cavaccio in rame giallo-verde della *******
in sentina che collega il bulbo con la mastra, che ci stava a fare???


Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
  #22  
Vecchio 01-06-2007, 18.57.01
Tonno Nostromo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Scariche elettrostatiche in barca


"FelucaNera" <aa@aa.it> ha scritto nel messaggio
news:aAX7i.26030$U01.285443@twister1.libero.it...
> Avete presente i peggiori racconti dei preludi ai temporali? Aria
> "elettrica", scariche elettrostatiche ovunque e dopo 5' il finimondo?

urrca

> Bene, Ŕ quello che ci Ŕ successo Domenica scorsa in barca sul Garda, con
> la differenza che a bordo avevamo un enorme parafulmine in alluminio....
> Tutte le superfici metalliche (albero, boma, candelabri, giardinetto,
> sartie, etc..) e poi anche le parti in vertoresina (!!) erano cariche, e
> ti davano la scossa. Toccando il boma ho preso una "tega" che me la
> ricordo, ho visto la scintilla!!

doppia urrca!!

> Fortunatamente erano le 16.30 ed eravamo sulla via del ritorno. Subito gi¨
> le vele: operazione non facile, erano cariche anche loro. Dai gas, fai
> andare gli altri sottocoperta (Gabbia di Faraday), fai chiamare col
> cellulare il noleggiatore per avvisarlo del problema torna in fretta e
> prega che non venga gi¨ il Diluvio...
>
> Nel frattempo le pensi tutte... accendendo il fuoribordo e levandomi
> velocemente dalle ***** Ŕ meglio o l'energia elettrostatica generata mi
> aumenta la probabilitÓ di fare la fine del pollo arrosto? Faccio una messa
> a terra (acqua) girando la catena dell'ancora sulle draglie o sto distante
> dalle superfici metalliche e spero che sul First 21.7 ci sia la messa a
> terra?
> Boh... dilemma da banchina, io intanto prego e ringrazio perchŔ mi rendo
> conto che fare una chiamata col cellulare Ŕ stata una ******...

I fulmini sono composti da scariche dirette, ed indirette; le indirette sono
le + bastarde, xkŔ NON le vedi e non le senti, x˛ possono arrivare anche a
migliaia mi volt.
Mi Ŕ capitata una volta sola, e l'unica cosa che ho fatto Ŕ far calare
l'ancora con motore avanti piano, poca remora e con la catena dell'ancora di
rispetto cercare di portare tutte le parti metalliche allo stesso potenziale
con il mezzo marinaio.
Sotto coperta sarebbe una gabbia di faraday se tu avessi avuto uno scafo in
alluminio o una gabbia metallica a proteggerti, ma qua.... Anzi, draglie e
candelieri fanno proprio l'opposto!!!
Azz, quando ti capita Ŕ un bel casino, non la consiglio a nessuno!
Infatti mi son chiesto: ma quel cavaccio in rame giallo-verde della *******
in sentina che collega il bulbo con la mastra, che ci stava a fare???


Rispondi citando Condividi su facebook
  #23  
Vecchio 01-06-2007, 18.57.01
Tonno Nostromo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Scariche elettrostatiche in barca


"FelucaNera" <aa@aa.it> ha scritto nel messaggio
news:aAX7i.26030$U01.285443@twister1.libero.it...
> Avete presente i peggiori racconti dei preludi ai temporali? Aria
> "elettrica", scariche elettrostatiche ovunque e dopo 5' il finimondo?

urrca

> Bene, Ŕ quello che ci Ŕ successo Domenica scorsa in barca sul Garda, con
> la differenza che a bordo avevamo un enorme parafulmine in alluminio....
> Tutte le superfici metalliche (albero, boma, candelabri, giardinetto,
> sartie, etc..) e poi anche le parti in vertoresina (!!) erano cariche, e
> ti davano la scossa. Toccando il boma ho preso una "tega" che me la
> ricordo, ho visto la scintilla!!

doppia urrca!!

> Fortunatamente erano le 16.30 ed eravamo sulla via del ritorno. Subito gi¨
> le vele: operazione non facile, erano cariche anche loro. Dai gas, fai
> andare gli altri sottocoperta (Gabbia di Faraday), fai chiamare col
> cellulare il noleggiatore per avvisarlo del problema torna in fretta e
> prega che non venga gi¨ il Diluvio...
>
> Nel frattempo le pensi tutte... accendendo il fuoribordo e levandomi
> velocemente dalle ***** Ŕ meglio o l'energia elettrostatica generata mi
> aumenta la probabilitÓ di fare la fine del pollo arrosto? Faccio una messa
> a terra (acqua) girando la catena dell'ancora sulle draglie o sto distante
> dalle superfici metalliche e spero che sul First 21.7 ci sia la messa a
> terra?
> Boh... dilemma da banchina, io intanto prego e ringrazio perchŔ mi rendo
> conto che fare una chiamata col cellulare Ŕ stata una ******...

I fulmini sono composti da scariche dirette, ed indirette; le indirette sono
le + bastarde, xkŔ NON le vedi e non le senti, x˛ possono arrivare anche a
migliaia mi volt.
Mi Ŕ capitata una volta sola, e l'unica cosa che ho fatto Ŕ far calare
l'ancora con motore avanti piano, poca remora e con la catena dell'ancora di
rispetto cercare di portare tutte le parti metalliche allo stesso potenziale
con il mezzo marinaio.
Sotto coperta sarebbe una gabbia di faraday se tu avessi avuto uno scafo in
alluminio o una gabbia metallica a proteggerti, ma qua.... Anzi, draglie e
candelieri fanno proprio l'opposto!!!
Azz, quando ti capita Ŕ un bel casino, non la consiglio a nessuno!
Infatti mi son chiesto: ma quel cavaccio in rame giallo-verde della *******
in sentina che collega il bulbo con la mastra, che ci stava a fare???


Rispondi citando Condividi su facebook
  #24  
Vecchio 01-06-2007, 18.57.01
Tonno Nostromo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Scariche elettrostatiche in barca


"FelucaNera" <aa@aa.it> ha scritto nel messaggio
news:aAX7i.26030$U01.285443@twister1.libero.it...
> Avete presente i peggiori racconti dei preludi ai temporali? Aria
> "elettrica", scariche elettrostatiche ovunque e dopo 5' il finimondo?

urrca

> Bene, Ŕ quello che ci Ŕ successo Domenica scorsa in barca sul Garda, con
> la differenza che a bordo avevamo un enorme parafulmine in alluminio....
> Tutte le superfici metalliche (albero, boma, candelabri, giardinetto,
> sartie, etc..) e poi anche le parti in vertoresina (!!) erano cariche, e
> ti davano la scossa. Toccando il boma ho preso una "tega" che me la
> ricordo, ho visto la scintilla!!

doppia urrca!!

> Fortunatamente erano le 16.30 ed eravamo sulla via del ritorno. Subito gi¨
> le vele: operazione non facile, erano cariche anche loro. Dai gas, fai
> andare gli altri sottocoperta (Gabbia di Faraday), fai chiamare col
> cellulare il noleggiatore per avvisarlo del problema torna in fretta e
> prega che non venga gi¨ il Diluvio...
>
> Nel frattempo le pensi tutte... accendendo il fuoribordo e levandomi
> velocemente dalle ***** Ŕ meglio o l'energia elettrostatica generata mi
> aumenta la probabilitÓ di fare la fine del pollo arrosto? Faccio una messa
> a terra (acqua) girando la catena dell'ancora sulle draglie o sto distante
> dalle superfici metalliche e spero che sul First 21.7 ci sia la messa a
> terra?
> Boh... dilemma da banchina, io intanto prego e ringrazio perchŔ mi rendo
> conto che fare una chiamata col cellulare Ŕ stata una ******...

I fulmini sono composti da scariche dirette, ed indirette; le indirette sono
le + bastarde, xkŔ NON le vedi e non le senti, x˛ possono arrivare anche a
migliaia mi volt.
Mi Ŕ capitata una volta sola, e l'unica cosa che ho fatto Ŕ far calare
l'ancora con motore avanti piano, poca remora e con la catena dell'ancora di
rispetto cercare di portare tutte le parti metalliche allo stesso potenziale
con il mezzo marinaio.
Sotto coperta sarebbe una gabbia di faraday se tu avessi avuto uno scafo in
alluminio o una gabbia metallica a proteggerti, ma qua.... Anzi, draglie e
candelieri fanno proprio l'opposto!!!
Azz, quando ti capita Ŕ un bel casino, non la consiglio a nessuno!
Infatti mi son chiesto: ma quel cavaccio in rame giallo-verde della *******
in sentina che collega il bulbo con la mastra, che ci stava a fare???


Rispondi citando Condividi su facebook
  #25  
Vecchio 01-06-2007, 18.57.01
Tonno Nostromo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Scariche elettrostatiche in barca


"FelucaNera" <aa@aa.it> ha scritto nel messaggio
news:aAX7i.26030$U01.285443@twister1.libero.it...
> Avete presente i peggiori racconti dei preludi ai temporali? Aria
> "elettrica", scariche elettrostatiche ovunque e dopo 5' il finimondo?

urrca

> Bene, Ŕ quello che ci Ŕ successo Domenica scorsa in barca sul Garda, con
> la differenza che a bordo avevamo un enorme parafulmine in alluminio....
> Tutte le superfici metalliche (albero, boma, candelabri, giardinetto,
> sartie, etc..) e poi anche le parti in vertoresina (!!) erano cariche, e
> ti davano la scossa. Toccando il boma ho preso una "tega" che me la
> ricordo, ho visto la scintilla!!

doppia urrca!!

> Fortunatamente erano le 16.30 ed eravamo sulla via del ritorno. Subito gi¨
> le vele: operazione non facile, erano cariche anche loro. Dai gas, fai
> andare gli altri sottocoperta (Gabbia di Faraday), fai chiamare col
> cellulare il noleggiatore per avvisarlo del problema torna in fretta e
> prega che non venga gi¨ il Diluvio...
>
> Nel frattempo le pensi tutte... accendendo il fuoribordo e levandomi
> velocemente dalle ***** Ŕ meglio o l'energia elettrostatica generata mi
> aumenta la probabilitÓ di fare la fine del pollo arrosto? Faccio una messa
> a terra (acqua) girando la catena dell'ancora sulle draglie o sto distante
> dalle superfici metalliche e spero che sul First 21.7 ci sia la messa a
> terra?
> Boh... dilemma da banchina, io intanto prego e ringrazio perchŔ mi rendo
> conto che fare una chiamata col cellulare Ŕ stata una ******...

I fulmini sono composti da scariche dirette, ed indirette; le indirette sono
le + bastarde, xkŔ NON le vedi e non le senti, x˛ possono arrivare anche a
migliaia mi volt.
Mi Ŕ capitata una volta sola, e l'unica cosa che ho fatto Ŕ far calare
l'ancora con motore avanti piano, poca remora e con la catena dell'ancora di
rispetto cercare di portare tutte le parti metalliche allo stesso potenziale
con il mezzo marinaio.
Sotto coperta sarebbe una gabbia di faraday se tu avessi avuto uno scafo in
alluminio o una gabbia metallica a proteggerti, ma qua.... Anzi, draglie e
candelieri fanno proprio l'opposto!!!
Azz, quando ti capita Ŕ un bel casino, non la consiglio a nessuno!
Infatti mi son chiesto: ma quel cavaccio in rame giallo-verde della *******
in sentina che collega il bulbo con la mastra, che ci stava a fare???


Rispondi citando Condividi su facebook
  #26  
Vecchio 01-06-2007, 18.57.01
Tonno Nostromo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Scariche elettrostatiche in barca


"FelucaNera" <aa@aa.it> ha scritto nel messaggio
news:aAX7i.26030$U01.285443@twister1.libero.it...
> Avete presente i peggiori racconti dei preludi ai temporali? Aria
> "elettrica", scariche elettrostatiche ovunque e dopo 5' il finimondo?

urrca

> Bene, Ŕ quello che ci Ŕ successo Domenica scorsa in barca sul Garda, con
> la differenza che a bordo avevamo un enorme parafulmine in alluminio....
> Tutte le superfici metalliche (albero, boma, candelabri, giardinetto,
> sartie, etc..) e poi anche le parti in vertoresina (!!) erano cariche, e
> ti davano la scossa. Toccando il boma ho preso una "tega" che me la
> ricordo, ho visto la scintilla!!

doppia urrca!!

> Fortunatamente erano le 16.30 ed eravamo sulla via del ritorno. Subito gi¨
> le vele: operazione non facile, erano cariche anche loro. Dai gas, fai
> andare gli altri sottocoperta (Gabbia di Faraday), fai chiamare col
> cellulare il noleggiatore per avvisarlo del problema torna in fretta e
> prega che non venga gi¨ il Diluvio...
>
> Nel frattempo le pensi tutte... accendendo il fuoribordo e levandomi
> velocemente dalle ***** Ŕ meglio o l'energia elettrostatica generata mi
> aumenta la probabilitÓ di fare la fine del pollo arrosto? Faccio una messa
> a terra (acqua) girando la catena dell'ancora sulle draglie o sto distante
> dalle superfici metalliche e spero che sul First 21.7 ci sia la messa a
> terra?
> Boh... dilemma da banchina, io intanto prego e ringrazio perchŔ mi rendo
> conto che fare una chiamata col cellulare Ŕ stata una ******...

I fulmini sono composti da scariche dirette, ed indirette; le indirette sono
le + bastarde, xkŔ NON le vedi e non le senti, x˛ possono arrivare anche a
migliaia mi volt.
Mi Ŕ capitata una volta sola, e l'unica cosa che ho fatto Ŕ far calare
l'ancora con motore avanti piano, poca remora e con la catena dell'ancora di
rispetto cercare di portare tutte le parti metalliche allo stesso potenziale
con il mezzo marinaio.
Sotto coperta sarebbe una gabbia di faraday se tu avessi avuto uno scafo in
alluminio o una gabbia metallica a proteggerti, ma qua.... Anzi, draglie e
candelieri fanno proprio l'opposto!!!
Azz, quando ti capita Ŕ un bel casino, non la consiglio a nessuno!
Infatti mi son chiesto: ma quel cavaccio in rame giallo-verde della *******
in sentina che collega il bulbo con la mastra, che ci stava a fare???


Rispondi citando Condividi su facebook
  #27  
Vecchio 01-06-2007, 18.57.01
Tonno Nostromo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Scariche elettrostatiche in barca


"FelucaNera" <aa@aa.it> ha scritto nel messaggio
news:aAX7i.26030$U01.285443@twister1.libero.it...
> Avete presente i peggiori racconti dei preludi ai temporali? Aria
> "elettrica", scariche elettrostatiche ovunque e dopo 5' il finimondo?

urrca

> Bene, Ŕ quello che ci Ŕ successo Domenica scorsa in barca sul Garda, con
> la differenza che a bordo avevamo un enorme parafulmine in alluminio....
> Tutte le superfici metalliche (albero, boma, candelabri, giardinetto,
> sartie, etc..) e poi anche le parti in vertoresina (!!) erano cariche, e
> ti davano la scossa. Toccando il boma ho preso una "tega" che me la
> ricordo, ho visto la scintilla!!

doppia urrca!!

> Fortunatamente erano le 16.30 ed eravamo sulla via del ritorno. Subito gi¨
> le vele: operazione non facile, erano cariche anche loro. Dai gas, fai
> andare gli altri sottocoperta (Gabbia di Faraday), fai chiamare col
> cellulare il noleggiatore per avvisarlo del problema torna in fretta e
> prega che non venga gi¨ il Diluvio...
>
> Nel frattempo le pensi tutte... accendendo il fuoribordo e levandomi
> velocemente dalle ***** Ŕ meglio o l'energia elettrostatica generata mi
> aumenta la probabilitÓ di fare la fine del pollo arrosto? Faccio una messa
> a terra (acqua) girando la catena dell'ancora sulle draglie o sto distante
> dalle superfici metalliche e spero che sul First 21.7 ci sia la messa a
> terra?
> Boh... dilemma da banchina, io intanto prego e ringrazio perchŔ mi rendo
> conto che fare una chiamata col cellulare Ŕ stata una ******...

I fulmini sono composti da scariche dirette, ed indirette; le indirette sono
le + bastarde, xkŔ NON le vedi e non le senti, x˛ possono arrivare anche a
migliaia mi volt.
Mi Ŕ capitata una volta sola, e l'unica cosa che ho fatto Ŕ far calare
l'ancora con motore avanti piano, poca remora e con la catena dell'ancora di
rispetto cercare di portare tutte le parti metalliche allo stesso potenziale
con il mezzo marinaio.
Sotto coperta sarebbe una gabbia di faraday se tu avessi avuto uno scafo in
alluminio o una gabbia metallica a proteggerti, ma qua.... Anzi, draglie e
candelieri fanno proprio l'opposto!!!
Azz, quando ti capita Ŕ un bel casino, non la consiglio a nessuno!
Infatti mi son chiesto: ma quel cavaccio in rame giallo-verde della *******
in sentina che collega il bulbo con la mastra, che ci stava a fare???


Rispondi citando Condividi su facebook
  #28  
Vecchio 01-06-2007, 18.57.01
Tonno Nostromo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Scariche elettrostatiche in barca


"FelucaNera" <aa@aa.it> ha scritto nel messaggio
news:aAX7i.26030$U01.285443@twister1.libero.it...
> Avete presente i peggiori racconti dei preludi ai temporali? Aria
> "elettrica", scariche elettrostatiche ovunque e dopo 5' il finimondo?

urrca

> Bene, Ŕ quello che ci Ŕ successo Domenica scorsa in barca sul Garda, con
> la differenza che a bordo avevamo un enorme parafulmine in alluminio....
> Tutte le superfici metalliche (albero, boma, candelabri, giardinetto,
> sartie, etc..) e poi anche le parti in vertoresina (!!) erano cariche, e
> ti davano la scossa. Toccando il boma ho preso una "tega" che me la
> ricordo, ho visto la scintilla!!

doppia urrca!!

> Fortunatamente erano le 16.30 ed eravamo sulla via del ritorno. Subito gi¨
> le vele: operazione non facile, erano cariche anche loro. Dai gas, fai
> andare gli altri sottocoperta (Gabbia di Faraday), fai chiamare col
> cellulare il noleggiatore per avvisarlo del problema torna in fretta e
> prega che non venga gi¨ il Diluvio...
>
> Nel frattempo le pensi tutte... accendendo il fuoribordo e levandomi
> velocemente dalle ***** Ŕ meglio o l'energia elettrostatica generata mi
> aumenta la probabilitÓ di fare la fine del pollo arrosto? Faccio una messa
> a terra (acqua) girando la catena dell'ancora sulle draglie o sto distante
> dalle superfici metalliche e spero che sul First 21.7 ci sia la messa a
> terra?
> Boh... dilemma da banchina, io intanto prego e ringrazio perchŔ mi rendo
> conto che fare una chiamata col cellulare Ŕ stata una ******...

I fulmini sono composti da scariche dirette, ed indirette; le indirette sono
le + bastarde, xkŔ NON le vedi e non le senti, x˛ possono arrivare anche a
migliaia mi volt.
Mi Ŕ capitata una volta sola, e l'unica cosa che ho fatto Ŕ far calare
l'ancora con motore avanti piano, poca remora e con la catena dell'ancora di
rispetto cercare di portare tutte le parti metalliche allo stesso potenziale
con il mezzo marinaio.
Sotto coperta sarebbe una gabbia di faraday se tu avessi avuto uno scafo in
alluminio o una gabbia metallica a proteggerti, ma qua.... Anzi, draglie e
candelieri fanno proprio l'opposto!!!
Azz, quando ti capita Ŕ un bel casino, non la consiglio a nessuno!
Infatti mi son chiesto: ma quel cavaccio in rame giallo-verde della *******
in sentina che collega il bulbo con la mastra, che ci stava a fare???


Rispondi citando Condividi su facebook
  #29  
Vecchio 01-06-2007, 18.57.01
Tonno Nostromo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Scariche elettrostatiche in barca


"FelucaNera" <aa@aa.it> ha scritto nel messaggio
news:aAX7i.26030$U01.285443@twister1.libero.it...
> Avete presente i peggiori racconti dei preludi ai temporali? Aria
> "elettrica", scariche elettrostatiche ovunque e dopo 5' il finimondo?

urrca

> Bene, Ŕ quello che ci Ŕ successo Domenica scorsa in barca sul Garda, con
> la differenza che a bordo avevamo un enorme parafulmine in alluminio....
> Tutte le superfici metalliche (albero, boma, candelabri, giardinetto,
> sartie, etc..) e poi anche le parti in vertoresina (!!) erano cariche, e
> ti davano la scossa. Toccando il boma ho preso una "tega" che me la
> ricordo, ho visto la scintilla!!

doppia urrca!!

> Fortunatamente erano le 16.30 ed eravamo sulla via del ritorno. Subito gi¨
> le vele: operazione non facile, erano cariche anche loro. Dai gas, fai
> andare gli altri sottocoperta (Gabbia di Faraday), fai chiamare col
> cellulare il noleggiatore per avvisarlo del problema torna in fretta e
> prega che non venga gi¨ il Diluvio...
>
> Nel frattempo le pensi tutte... accendendo il fuoribordo e levandomi
> velocemente dalle ***** Ŕ meglio o l'energia elettrostatica generata mi
> aumenta la probabilitÓ di fare la fine del pollo arrosto? Faccio una messa
> a terra (acqua) girando la catena dell'ancora sulle draglie o sto distante
> dalle superfici metalliche e spero che sul First 21.7 ci sia la messa a
> terra?
> Boh... dilemma da banchina, io intanto prego e ringrazio perchŔ mi rendo
> conto che fare una chiamata col cellulare Ŕ stata una ******...

I fulmini sono composti da scariche dirette, ed indirette; le indirette sono
le + bastarde, xkŔ NON le vedi e non le senti, x˛ possono arrivare anche a
migliaia mi volt.
Mi Ŕ capitata una volta sola, e l'unica cosa che ho fatto Ŕ far calare
l'ancora con motore avanti piano, poca remora e con la catena dell'ancora di
rispetto cercare di portare tutte le parti metalliche allo stesso potenziale
con il mezzo marinaio.
Sotto coperta sarebbe una gabbia di faraday se tu avessi avuto uno scafo in
alluminio o una gabbia metallica a proteggerti, ma qua.... Anzi, draglie e
candelieri fanno proprio l'opposto!!!
Azz, quando ti capita Ŕ un bel casino, non la consiglio a nessuno!
Infatti mi son chiesto: ma quel cavaccio in rame giallo-verde della *******
in sentina che collega il bulbo con la mastra, che ci stava a fare???


Rispondi citando Condividi su facebook
  #30  
Vecchio 01-06-2007, 18.57.01
Tonno Nostromo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Scariche elettrostatiche in barca


"FelucaNera" <aa@aa.it> ha scritto nel messaggio
news:aAX7i.26030$U01.285443@twister1.libero.it...
> Avete presente i peggiori racconti dei preludi ai temporali? Aria
> "elettrica", scariche elettrostatiche ovunque e dopo 5' il finimondo?

urrca

> Bene, Ŕ quello che ci Ŕ successo Domenica scorsa in barca sul Garda, con
> la differenza che a bordo avevamo un enorme parafulmine in alluminio....
> Tutte le superfici metalliche (albero, boma, candelabri, giardinetto,
> sartie, etc..) e poi anche le parti in vertoresina (!!) erano cariche, e
> ti davano la scossa. Toccando il boma ho preso una "tega" che me la
> ricordo, ho visto la scintilla!!

doppia urrca!!

> Fortunatamente erano le 16.30 ed eravamo sulla via del ritorno. Subito gi¨
> le vele: operazione non facile, erano cariche anche loro. Dai gas, fai
> andare gli altri sottocoperta (Gabbia di Faraday), fai chiamare col
> cellulare il noleggiatore per avvisarlo del problema torna in fretta e
> prega che non venga gi¨ il Diluvio...
>
> Nel frattempo le pensi tutte... accendendo il fuoribordo e levandomi
> velocemente dalle ***** Ŕ meglio o l'energia elettrostatica generata mi
> aumenta la probabilitÓ di fare la fine del pollo arrosto? Faccio una messa
> a terra (acqua) girando la catena dell'ancora sulle draglie o sto distante
> dalle superfici metalliche e spero che sul First 21.7 ci sia la messa a
> terra?
> Boh... dilemma da banchina, io intanto prego e ringrazio perchŔ mi rendo
> conto che fare una chiamata col cellulare Ŕ stata una ******...

I fulmini sono composti da scariche dirette, ed indirette; le indirette sono
le + bastarde, xkŔ NON le vedi e non le senti, x˛ possono arrivare anche a
migliaia mi volt.
Mi Ŕ capitata una volta sola, e l'unica cosa che ho fatto Ŕ far calare
l'ancora con motore avanti piano, poca remora e con la catena dell'ancora di
rispetto cercare di portare tutte le parti metalliche allo stesso potenziale
con il mezzo marinaio.
Sotto coperta sarebbe una gabbia di faraday se tu avessi avuto uno scafo in
alluminio o una gabbia metallica a proteggerti, ma qua.... Anzi, draglie e
candelieri fanno proprio l'opposto!!!
Azz, quando ti capita Ŕ un bel casino, non la consiglio a nessuno!
Infatti mi son chiesto: ma quel cavaccio in rame giallo-verde della *******
in sentina che collega il bulbo con la mastra, che ci stava a fare???


Rispondi citando Condividi su facebook
Rispondi


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
ModalitÓ visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB Ŕ Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] Ŕ Attivato
Il codice HTML Ŕ Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 08.10.42.


www.ForumViaggiare.com
Ad Management by RedTyger