Visualizza messaggio singolo
  #5  
Vecchio 03-11-2014, 22.49.55
Tommaso Russo, Trieste
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Scegliere "caricabatterie"

Il 02/11/2014 11:30, Gianfranco ha scritto:
> On Fri, 31 Oct 2014 22:57:31 +0100, Tommaso Russo, Trieste wrote:
>
> Ciao,
>
> e grazie a entrambi per i link e le informazioni.


Figurati, io ti sono debitore a vita per una boccetta di aceto balsamico
che goccia a goccia mi e' durato piu' di un anno :-)

> Parlo da ignorante,
> quindi perdonatemi se tiro degli sfondoni: non sono un po' troppo
> piccoli per il servizio che devon fare?


Allora, io te ne ho fatti vedere 2, i Bosch C3 e C7, e Luciano altri
due, i ctek m45 e m100. I due piu' piccoli (C3 e M45, da circa 60 euro)
vanno benissimo se puoi caricare una batteria alla volta. I due piu'
grandi (C7 e M199, sui 140 euro salvo offerte) vanno benissimo anche se
le due batterie sono collegate permanentemente in parallelo.

> Quello che ho adesso e' un bel
> ciocco, sia come dimensioni che come peso... penso abbia almeno una 15ina
> d'anni se non di piu', quindi forse e' normale. :-)


Certo! Ti ricodi quando pesavano i caricabatteria per cellulari di 10-15
anni fa? Minimo 150 - 200 grammi, perche' contenevano un trasformatore
con tanto di nucleo in ferro. Quelli di oggi pesano fra i 25 e i 30
grammi, perche' contengono solo semiconduttori per il raddrizzamento e
la limitazione di corrente. Stesso discorso per i caricabatteria a 12 V,
quelli he hai visto contengono anche un microchip intelligente che
capisce se sbagli la polarita', riconoscono da quanti volt e' la
batteria, erogano esattamente la corrente necessaria e se sei bravo e
gentile ti fanno anche il caffe'.

Piuttosto, per darti qualche indicazione in piu' sul fatto che ti
possano bastare i piccoli o ti servano i grandi dovresti dirci anche
qualcosa di piu' su COME SONO COLLEGATE le due batterie. Ma non ti ha
detto niente la mamma (del Jamaica, il precedente proprietario)? Io ci
scommetto che da qualche parte in barca hai uno staccabatterie, cioe' un
interruttore a quattro posizioni: OFF, batt.1, batt.2 , BOTH(entrambe).
Non so pero' se le due batterie sono assolutamente simmetriche, o se una
e' usata solo per il motore e l'altra per le luci e i servizi. Cerca di
informarti, o di recuperare uno schema elettrico. In che posizione tieni
lo staccabatterie durante la navigazione a motore? E a vela?


> E la "desolfatazione" e' una cosa utile o si puo' sorvolare?


Boh... e' una rigenerazione. Quando una batteria e' spompata, o ha un
elemento in corto ed e' da buttare, o e' solfatata e si puo' rigenerare,
per durare ancora uno o due anni. Se conosci qualcuno che la fa, prima
di buttare la batteria e comprarne una nuova, ti conviene portargliela e
chiedergli 1) se si puo' fare, 2) quanto costa. Se il costo e' sotto il
20% di una nuova vale la pena.

La desolfatazione SISTEMATICA (ogni anno o due anni) come misura
preventiva per aumentarne la durata ha senso se la batteria e' usata, e
pesantemente, ogni giorno o quasi. Non mi pare sia il caso tuo :-)

Ciao!


--
TRu-TS
buon vento e cieli sereni
Rispondi citando Condividi su facebook