www.ForumViaggiare.com

Links Sponsorizzati


Torna indietro   www.ForumViaggiare.com > ForumViaggiare > Offerte e Annunci

Tags:

Rispondi
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione ModalitÓ visualizzazione
  #11  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
  #12  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #13  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #14  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #15  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #16  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #17  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #18  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #19  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #20  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
Rispondi


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
ModalitÓ visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB Ŕ Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] Ŕ Disattivato
Il codice HTML Ŕ Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 13.01.05.


www.ForumViaggiare.com
Ad Management by RedTyger