www.ForumViaggiare.com

Links Sponsorizzati


Torna indietro   www.ForumViaggiare.com > ForumViaggiare > Offerte e Annunci

Tags:

Rispondi
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione ModalitÓ visualizzazione
  #21  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
  #22  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #23  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #24  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #25  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #26  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #27  
Vecchio 05-04-2005, 00.15.08
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella peggiore
delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e se
cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione per
avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
Giorgio.


"andre" <smileTOGLI@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
news:cbd4e.734337$b5.33147763@news3.tin.it...
> Una questione delicata.
> Tempo fa detti mandato esclusivo ad una agenzia per la vendita di
> un'appartamento.
> Dopo parecchio tempo e nessuna proposta ho saputo dalle famiglie vicine

che
> mai erano stati visti sopralluoghi o visite.
> Casualmente ho parlato con una persona che cercava una abitazione
> esattamente simile a quella mia ma con grande sorpresa ho saputo che

durante
> visite varie erano stati presentati molti altri appartamenti ma non il

mio.
> Senza fare polemiche vorrei recedere dal contratto e rivolgermi ad altri o
> fare da solo.
> La clausola recita:
> "Facolta' di recesso: la parte venditrice si riserva la facolta' di

recedere
> in qualsiasi momento dal presente contratto verso corrisponsione della

somma
> di Euro 1,5%".
> Si e' scritto proprio cosi nel contratto compilato a mano.
> Ora a parte l'evidente errore di scrittura se decido di recedere e rompere
> il contratto mi tocca pagare l'1,5% del valore di compravendita stabilito?
>
> andre
>
>
>



Rispondi citando Condividi su facebook
  #28  
Vecchio 05-04-2005, 09.39.17
andre
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

> Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella
peggiore
> delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
> Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
> prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
> Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
> disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
> liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e

se
> cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione

per
> avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
> Giorgio.


Il contratto scadrebbe tra 6 mesi e l'agenzia, negli ultimi contatti avuti,
ha parlato di alcune visite fatte con cedolini compilati dimostrabili su
richiesta.
Quindi e' in regola con il contratto che non parla di un numero minimo di
visite.
Il sospetto e' che vogliano spingere altri immobili piu' remunerativi per
loro e tenere bloccato il mio.

Ora se mi avvalgo del diritto di recesso, anche pagando una somma, sono al
riparo da eventuali impugnazioni del contratto dall'agenzia dal momento che
nessuna proposta ufficiale di acquisto mi e' pervenuta?
(Mi sono arrivate solo vaghe promesse per tenermi buono).

andre



Rispondi citando Condividi su facebook
  #29  
Vecchio 05-04-2005, 09.39.17
andre
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

> Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella
peggiore
> delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
> Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
> prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
> Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
> disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
> liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e

se
> cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione

per
> avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
> Giorgio.


Il contratto scadrebbe tra 6 mesi e l'agenzia, negli ultimi contatti avuti,
ha parlato di alcune visite fatte con cedolini compilati dimostrabili su
richiesta.
Quindi e' in regola con il contratto che non parla di un numero minimo di
visite.
Il sospetto e' che vogliano spingere altri immobili piu' remunerativi per
loro e tenere bloccato il mio.

Ora se mi avvalgo del diritto di recesso, anche pagando una somma, sono al
riparo da eventuali impugnazioni del contratto dall'agenzia dal momento che
nessuna proposta ufficiale di acquisto mi e' pervenuta?
(Mi sono arrivate solo vaghe promesse per tenermi buono).

andre



Rispondi citando Condividi su facebook
  #30  
Vecchio 05-04-2005, 09.39.17
andre
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Facolta' di recesso con agenzia

> Immagino che il contratto abbia una scadenza entro la quale - nella
peggiore
> delle ipotesi - si autorinnova tacitamente per uguale periodo.
> Comincerei ad individuare la naturale scadenza - nella speranza che sia
> prossima - e darei disdetta immediatamente per raccomandata.
> Se la scadenza dovesse essere molto avanti nel tempo approfitterei del
> disservizio per citarlo nella raccomandata come causa per chiedere una
> liberatoria anzitempo; e' impegno dell' agenzia promuovere l' immobile e

se
> cio' non e' stato fatto (ed e' dimostrabile) questa e' una buona ragione

per
> avere delle pretese che esulino dalle clausole firmate.
> Giorgio.


Il contratto scadrebbe tra 6 mesi e l'agenzia, negli ultimi contatti avuti,
ha parlato di alcune visite fatte con cedolini compilati dimostrabili su
richiesta.
Quindi e' in regola con il contratto che non parla di un numero minimo di
visite.
Il sospetto e' che vogliano spingere altri immobili piu' remunerativi per
loro e tenere bloccato il mio.

Ora se mi avvalgo del diritto di recesso, anche pagando una somma, sono al
riparo da eventuali impugnazioni del contratto dall'agenzia dal momento che
nessuna proposta ufficiale di acquisto mi e' pervenuta?
(Mi sono arrivate solo vaghe promesse per tenermi buono).

andre



Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
Rispondi


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
ModalitÓ visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB Ŕ Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] Ŕ Disattivato
Il codice HTML Ŕ Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 13.00.46.


www.ForumViaggiare.com
Ad Management by RedTyger